Questo sito utilizza cookies per migliorare servizi e informazioni. Continuando la navigazione o cliccando OK si accetta l'utilizzo. Informativa Cookies | OK
Chi siamo | Contatti | Newsletter

Tour delle cave riservato a veicoli storici

02/11/2018

 

TOUR DELLE CAVE

 

 

Uno dei raduni organizzati in concomitanza al 4x4Fest era "il Tour delle cave riservato ai veicoli storici", circa una quindicina di mezzi sono partiti dall'ingresso lato mare del Complesso Fieristico di Carrara Fiere, accanto al monumento dedicato ai maestri del marmo, per raggiungere la prima sosta a base di prodotti tipici del luogo, qui la proprietaria, "la Bruna", ha gentilmente invitato tutti alla degustazione del lardo di sua produzione.

 

Il convoglio ripartiva poi seguendo un percorso più tortuoso fino ai famosi Ponti di Vara, dove ancor prima degli anni trenta esisteva la Ferrovia Marmifera con un treno a vapore, utile al trasporto del marmo estratto, raggiungeva successivamente la famosa Cava di Fantascritti, dove la visita interna alla montagna di marmo, arricchita dalle spiegazioni della guida sulle modalità di estrazione del prezioso marmo bianco, ha offerto a tutti un fascino davvero particolare.

 

 

  

 

 

Foto di gruppo per immortalare il magico momento insieme e poi di nuovo in movimento per visitare una nuova cava a cielo aperto, non più in funzione, con dei macchinari arrugginiti dal tempo e anche qui, prima di salutare i partecipanti, altra foto di gruppo. Il Tour terminava con il rientro in Fiera dove li attendeva la consegna di un gadget ricordo.

 

L'organizzazione è stata curata dal RIFS Registro Italiano Fuoristrada Storici della FIF, come staff al seguito: l'istruttore Ringo Salvadori e Gaetano Confalone con la supervisione del Resp. macro area centro Simone Bindi.

 

Ringo Salvadori

 





Photo gallery

sponsor+


partner

 

CAMPIONATI

ARCHIVIO:

 2017 - 2018

    


Gianna Vardanega - Via Broch 5 33070 Brugnera (PN) policy/privacy - Cookies - P.IVA 01432960936
Testata giornalistica quotidiana registrata al Tribunale di Pordenone al nr. 41/2013